THE NEXT GENERATION

Keep on racing!

CON racetiger, völkl UNISCE LE generaZIONI

 

Dai “Renntiger” ai “Racetiger”, da una generazione all’altra: gli sci Völkl Racetiger sono sinonimo di immagine (design), innovazione e tradizione fin dal 1970, quando il rivoluzionario design con la leggendaria zebratura diede il via ad una storia di successo che è durata fino ad oggi, lasciando il suo marchio nella storia dello sci agonistico e conquistando atleti di ogni età. Nel 2020 la grande tradizione di questo sci si rinnova raccontando una storia completamente nuova: una storia in cui uno sci leggendario si incontra con atleti leggendari e con le giovani stelle del futuro.

VÖLKL ENGINEERS & LEGENDS TOGETHER WITH OUR NEXT GENERATION

Francesco Rocca, son of Völkl racing legend Giorgio Rocca (IT)
testing extensively the new SL R JR.

Völkl engineer Johannes Kurzbeck
briefing the team for the XXL ski test.

Laura Pranger, daughter of former World Cup legend Manfred Pranger (AUS), during the endurance test of the new SL R JR.

Livigno, Italia

Su questi presupposti sono stati intensamente coinvolti nel processo di sviluppo dei nuovi Racetiger SL R Junior l’ex sciatore italiano di Coppa del Mondo Giorgio Rocca, vincitore di una medaglia di bronzo in slalom ai Campionati Mondiali, e la leggenda dello sci Manfred Pranger, campione del mondo di slalom nel 2009, assieme ai loro figli Francesco e Giacomo Rocca e Mario e Laura Pranger.

Fra le altre cose hanno testato assieme, in reali condizioni di allenamento a Livigno, uno degli ultimi prototipi dei nuovi sci Junior. Il feedback dei ragazzi e le esperienze delle leggende dello sci sono stati discussi con gli ingegneri Völkl direttamente sul posto ed immediatamente introdotti nel successivo prototipo. In questo modo è stata messa la ciliegina sulla torta per il completamento finale dello sci.

Flumserberg, Switzerland

The next chapter began at the beginning of 2020 when they were joined by Swiss skiing legend Sonja Nef (15 World Cup wins, Olympic bronze and giant slalom world champion in 2001) and her two daughters, Sophia and Anna. They put the Racetiger SL Junior through its paces in the Flumserberg area, in the south of the canton of St. Gallen. It was another milestone in Völkl’s development and its Next Generation story. 

Also present as an expert at Flumserberg: Martin Kurath, U16-U18 ski coach at the Davos Sports Academy, who together with Sonja Nef took a close look at the performance of the Racetiger SL JR. “I think when you make a good youth ski, it responds easily because it’s not too hard and of course the kids don’t have that much strength yet. But this can’t be at the expense of stability. The advantage with Völkl is that the ski flexes nicely, you have good grip, but it’s still stable,” says Sonja Nef about the new Racetiger SL Junior.

After a successful day of testing on Flumserberg involving lots of training sessions and plenty of lively exchanges between the kids, Sonja Nef, Martin Kurath and the Völkl developers, one thing was clear: the interplay of experience, of young and old alike, works as the key to success. Sonja Nef summed up after a successful day of skiing: “When I watch my daughters skiing, I can sense the joy they get out of it. Just because I love skiing doesn’t mean they have to. But they do. They enjoy skiing with their club and their friends – training, but also just having fun. I think that’s very important.”

Manfred Pranger, slalom world champion from 2009 with Mario and Laura Pranger

Former Italian World Cup ski racer, Giorgio Rocca, World Cup bronze medal winner in slalom, with his kids Francesco and Giaccomo Rocca

Sonja Nef, former World Cup racer from Switzerland, with her daughters Sophia and Anna.

IL NUOVO Racetiger SL R Junior
 

Dalla sua sede di Straubing in Germania, la Völkl è da sempre fortemente impegnata nella crescita di giovani sciatori e dà grande valore al supporto dei nuovi talenti. Anche quando si tratta di sviluppare nuovi prodotti nel settore bambini e ragazzi, i giovani talenti assumono un ruolo decisivo e importante. Quella di coinvolgere le nuove leve nel processo di sviluppo e di creare assieme a loro lo sci perfetto è una prerogativa di Völkl. Lo sviluppo di uno sci è un processo lungo e complesso, che passa attraverso diversi stadi. Tutti coloro che ci lavorano contribuiscono al processo con idee ed aspettative diverse, che devono essere tutte tenute in debita considerazione.

Oggi, con lo slogan “Racetiger – The Next Generation”, l’azienda ha deciso di intraprendere per lo sviluppo dei nuovi Racetiger SL R Junior una strada del tutto particolare, mettendo assieme ex atleti Völkl di Coppa del Mondo, i loro figli, che a loro volta praticano lo sci a livello agonistico, gli ingegneri di Völkl e la gestione prodotti di Völkl. È nato così il primo capitolo di una storia meravigliosa, tutta ancora da vivere.

Racetiger SL Junior

113_64.5_93
122 (7), 129 (9) (JR Plate S)

113_64.5_93
136 (10) (JR Plate L)

115_64.5_96
143 (10), 150 (12) (JR Plate L)


Full Sidewall ABS, Torsional Soft Tip,
Powered by Titanium, Speedwall Woodcore beech/poplar

Racetiger GS R Junior

102_65_84 - 130 cm (12 m) - JR Plate S
102_65_84 - 137 cm (14 m) - JR Plate L
102_65_84 - 144 cm (15 m) - JR Plate L
102_65_84 - 151 cm (17 m) - JR Plate L
104_65_86 - 158 cm (17 m) - JR Plate L
106_64_87 - 165 cm (18 m) - JR Plate L
106_64_87 - 170 cm (19 m) - JR Plate L


Full Sidewall ABS
Powered by Titanium
Speedwall Woodcore beech/poplar

SOFTER TIP

Marker’s new X-Comp 12 Binding

New Race plate

Per i nuovi Racetiger Junior è stata sviluppata una scocca completamente nuova. Le nuove sciancrature provvedono a fornire maggior supporto in ingresso curva. Ogni lunghezza è stata inoltre calibrata individualmente sulle diverse fasi di sviluppo considerando il peso e le capacità di conduzione dei ragazzi. Ogni volta due ragazzi di altezza differente e con capacità di conduzione rispettivamente molto buona e media hanno testato le singole lunghezze. In questo modo ogni sci è stato configurato nella sua costruzione in modo da funzionare sia per gli sciatori più forti sia per quelli che ancora non lo sono.

Per la costruzione di tutti i modelli sono stati utilizzati gli stessi materiali; in base alla lunghezza gli sci si differenziano però per spessore, quantità e ripartizione degli stessi. Inoltre questi nuovi sci combinano assieme tre tecnologie fondamentali: Torsionally Soft Tip Technology, attacco X-Comp 12 e Race Interface Plate. La prima fornisce un contatto diretto, preciso ed affidabile della spatola e garantisce quindi un facile ingresso curva e una maggiore agilità. La punta dell’attacco di X-Comp con un fissaggio dal design modificato (si è passati da quattro a tre viti) rende lo sci più indulgente e morbido in derapata. La Race Interface Plate offre infine una flessibilità ben distribuita e un grip armonico, e produce al tempo stesso una presa di spigolo e una trasmissione dell’energia più dirette.

I tuoi preferiti

+

Il prodotto è stato aggiunto ai preferiti mostra i preferiti